Il Natale in Giappone: seconda parte

by

Continuiamo da dove ci eravamo interrotti ieri.

Durante i tempi moderni, Hotei / Budai è diventato popolare anche in America (con il soprannome Laughing Buddha o Fat Buddha) e le sue statue possono essere viste nei ristoranti cinesi. La somiglianza tra Hotei e Babbo Natale può venire dalle rappresentazioni di Hotei con un sacchetto di tela di grandi dimensioni sulla schiena (che dà anche il suo nome giapponese, Ho Tei infatti significa “borsa di tela”).

Hotei by PLucas50 Il Natale in Giappone: seconda parte

Nella borsa porta doni e fortune per chi crede nella sua virtù, o per i poveri e i bisognosi, e si dice che la sua borsa non si svuoterà mai. Spesso è anche raffigurato circondato da bambini che giocano intorno a lui, e talvolta la sua borsa è piena di caramelle per i bambini, di riso (che significa ricchezza) o cibo in generale. Come Babbo Natale, Hotei è considerato onnisciente (a volte viene disegnato con un occhio nella parte posteriore della testa). Inoltre, sempre come Babbo Natale, Hotei porta i suoi doni quasi nello stesso periodo dell’anno, durante il Capodanno, quando arriva insieme alle altre sei Divinità della Fortuna.

3. Cibo giapponese di Natale

Nei paesi cristiani il menu di Natale è importante e varia da regione a regione, ma in Giappone un menu di Natale non è mai stato stabilito. Tuttavia, nel corso del tempo, due tipi di piatti tipici hanno preso il sopravvento come piatto natalizio: il piatto più popolare è la Torta di Natale, che è stata venduta per la prima volta a Ginza (tanto per cambiare), presso i negozi Fugiya, sempre nel 1910.

1 4 Il Natale in Giappone: seconda parte

La torta di Natale giapponese è di solito fatta di pan di spagna, decorata con panna, fragole e una piccola figura di Santa Claus. Naturalmente, non è stata creata appositamente per Natale, infatti questo tipo di torta era stata venduta fino ad allora come torta per i compleanni. Nel corso del 1950, quando i frigoriferi divennero largamente diffusi in tutto il paese, il dolce di Natale divenne un dolce popolare servito durante la vigilia. Il secondo piatto popolare di Natale è apparso nel 1974, quando il Colonnello Sanders della KFC, apparve in Giappone vestito da Santa Claus, come parte di una campagna di marketing che ebbe grande successo.

IMG 6492 Il Natale in Giappone: seconda parte

Si dice che tutto cominciò quando un cliente straniero dichiarò che stava mangiando pollo per Natale, perché era incapace di trovare dei tacchini in Giappone. Ciò creò una nuova “tradizione”: quella di mangiare del pollo fritto nei fast food alla vigilia di Natale. Nel 2005, un sondaggio ha indicato che 1 adulto su 3 segue ancora questa tradizione…

A questo punto non mi resta che augurarvi un Felice Natale, da parte mia e dello staff di Giapponizzati!    クリスマスおめでとうございます!