12 ragioni per visitare il Giappone nel 2012: prima parte

by

     Gennaio – Alla ricerca della fortuna

Le bambole color rosso brillante, conosciute come Daruma, sono un simbolo di buona fortuna in Giappone, grazie alla loro forma unica che gli permette di ritornare diritti quando rovesciati. Una semplice metafora che rappresenta la forza di rialzarsi sempre. La tradizione del Daruma si può far risalire ai secoli del Tempio Takasaki Shorizan, Prefettura di Gunma, che avrebbe chiesto agli agricoltori, che in quel periodo avevano grosse difficoltà monetarie, di costruire le bambole in cartapesta da vendere al tempio per ricavarne un reddito extra. Oggi la città di Takasaki rimane il più grande produttore di Daruma, rappresentando circa l’80 per cento della produzione totale. La città ospita anche l’annuale Daruma Ichi (mercato), dal 6 al 7 Gennaio, anche se le bambole si possono trovare lungo i primi mesi dell’anno. I turisti si riversano nel paese per scegliere il loro daruma, tra cumuli di bambole, da quelle piccole come un pollice, ad altre che avresti bisogno di un camion per trasportarle. Come da tradizione, i Daruma sono venduti senza pupille, dovrà essere il proprietario a disegnargli una pupilla mentre esprime un desiderio, e se il desiderio si avvererà, verrà disegnata anche l’altra pupilla.

daruma ichi 12 ragioni per visitare il Giappone nel 2012: prima parte

     Febbraio – Vedere splendide sculture di ghiaccio

L’isola più settentrionale del Giappone è anche la più nevosa, ma almeno i residenti di Hokkaido possono divertirsi un pò sfruttando questi periodi di freddo e neve. L’annuale Sapporo Snow Festival è uno dei festival invernali più famosi al mondo, che vanta centinaia di statue di neve e di sculture di ghiaccio. Nel 2012 il festival si terrà dal 6 al 12 Febbraio, e nello stesso periodo si potrà anche ammirare nelle vicinanze l’Ataru Yuki Akari no Michi (3-12 Febbraio) e l’Asahikawa Winter Festival (8-12 Febbraio). Il primo festival vede lanterne fatte di neve, disposte intorno ai canali della città e lungo i siti storici, delineando una passeggiata serale lungo la città di sicura atmosfera. Il secondo festival ha una certa somiglianza con quello di Sapporo, con sculture di ghiaccio accompagnate da fuochi d’artificio, laser show, spettacoli di musica e danza e, naturalmente, un sacco di cibo locale e birra molto fredda.

snowfest 12 ragioni per visitare il Giappone nel 2012: prima parte

     Marzo – Ammirare cerimonie religiose millenarie

Lo Shunie è una cerimonia buddista che si svolge ogni anno, dal 752 ad oggi, il che la rende uno dei più antichi eventi religiosi in Giappone. Anche se è praticata in vari templi in tutto il paese, il più noto è quello che si tiene al tempio Todaiji di Nara, dall’1 al 14 di Marzo. L’evento di due settimane è in realtà costituito da diverse cerimonie più piccole, dove le più notevoli sono l’otaimatsu e l’omizutori. Otaimatsu vede torce giganti di 6-8 metri di lunghezza, pesanti anche oltre i 40 chili, trasportate lungo la rampa di scale e lungo il balcone del tempio, creando una doccia di scintille infuocate sulla folla sottostante. L’ultimo giorno del festival, tutte le torce vengono portate al tempio, nello stesso tempo, creando così uno spettacolo davvero mozzafiato. Omizutori, o cerimonia dell’acqua, si svolge nella tarda notte tra il 12 e il 13 Marzo. Questa cerimonia serve a purificare la gente dai loro peccati, e per inaugurare la primavera del nuovo anno. Una volta che l’Omizutori è completato, i fiori di ciliegio iniziano la fioritura e la primavera è arrivata.

     Aprile – Mangiare, bere, e divertirsi

I residenti di Washington DC, spesso si vantano della bellezza dei loro alberi di ciliegio, ma pochi sanno che in realtà questi ciliegi sono un dono dal Giappone, dove il sakura è il fiore nazionale non ufficiale, e l’hanami, letteralmente la visualizzazione di fiori, è un passatempo popolare nazionale, nonchè una delle feste più amate dai nipponici. I ciliegi fioriscono in tempi diversi in tutto il paese, ma per la maggior parte delle città, il momento ottimale per ammirare la fioritura dei sakura è tra fine Marzo ed inizio Aprile. Ci sono solo pochi giorni all’anno in cui gli alberi sono in piena fioritura, e durante questo periodo, persone di ogni età, affollano parchi e templi per pic-nic sotto i fiori con familiari, amici e colleghi di lavoro. Dopo il terremoto dell’11 Marzo, il governatore di Tokyo, Shintaro Ishihara, ha chiesto alla gente di non festeggiare l’hanami nel 2011, quindi c’è da aspettatarsi feste ancora più fragorose nel 2012.

hanami 12 ragioni per visitare il Giappone nel 2012: prima parte

A domani con la seconda parte.