Al reattore nr 2 di Fukushima la temperatura resta alta

by

I tentativi di raffreddare la temperatura nel reattore No. 2 della centrale Fukushima Daiichi, sono solo parzialmente riusciti, nonostante l’iniezione di più acqua di raffreddamento. La temperatura nel reattore è gradualmente passata da circa 45 gradi Celsius, registrati il 27 Gennaio, fino ad incrementare negli ultimi 4 giorni, di più di 20 gradi, superando i 70 gradi. La Tokyo Electric Power Company ha iniziato a pompare più acqua nel reattore, all’ 1.30 di notte di Lunedi. Ma alle 7 di mattina, la temperatura si era attestata a 73,3 gradi, mentre alle 5 del pomeriggio era scesa attorno a 69.2 gradi. 

9379622 small Al reattore nr 2 di Fukushima la temperatura resta alta

La TEPCO dice che altri 2 termometri, posti in differenti aree del reattore, danno letture di circa 44 gradi. Tale aumento della temperatura, potrebbe indicare che il flusso di acqua nel reattore può aver cambiato direzione dopo il lavoro idraulico di manutenzione, e che non sia più in grado di raffreddare correttamente il combustibile fuso che ora si trova alla base del reattore. Tuttavia, valori di xenon radioattivo non sono stati rilevati nei gas intorno al reattore, e quindi per il momento non c’è nessun tipo di criticità nucleare. La TEPCO, assieme al governo, aveva annunciato a Dicembre che i 3 reattori in difficoltà presso lo stabilimento di Fukushima, avevano raggiunto uno stato di arresto a freddo, con le temperature inferiori a 100 gradi. 

CONTROLFUKUSHIMA 644x362 Al reattore nr 2 di Fukushima la temperatura resta alta

Ma la situazione all’interno dei reattori rimane poco chiara. Nuove norme, stabilite dopo lo stato di arresto a freddo, richiedono alle ditte responsabili di mantenere le temperature all’interno dei reattori sotto gli 80 gradi. La TEPCO dice che aumenterà la quantità di acqua da iniettare nel reattore, per vedere se la temperatura diminuirà. L’Agenzia per la sicurezza Industriale e Nucleare del governo, ha dichiarato che c’è la necessità di uno studio globale, per determinare se il reattore è effettivamente in uno stato di cold-shutdown oppure no.

01892165 Al reattore nr 2 di Fukushima la temperatura resta alta

Una breve lettura di oltre 80 gradi su uno dei termometri non significa necessariamente che ci siano problemi nel sistema di raffreddamento, e nel frattempo, il presidente della Commissione per la sicurezza nucleare, Haruki Madarame, dice che una ricaduta di criticità nucleare è altamente improbabile. Nonostante questo, ha criticato sia la TEPCO che l’agenzia di sicurezza nucleare, per la loro mancanza nello spiegare correttamente alla nazione, l’effettivo stato dei reattori.