La sicurezza degli Shinkansen

by

Abbiamo più volte parlato della bellezza, della puntualità e della velocità di questi magnifici treni proiettile giapponesi, ma non ci siamo mai soffermati sull’aspetto della sicurezza. Gli Shinkansen, dopo circa 50 anni di servizio, e circa 7 miliardi di passeggeri trasportati, non ha mai visto un morto o un ferito a seguito di un’incidente. Impressionante è pensare che durante il grande terremoto del Tohoku di un anno fa, ben 27 Shinkansen erano in servizio, alcuni proprio nel Tohoku, ma nessuno è deragliato. Com’è possibile? Grazie alla tecnologia anti terremoti chiamata Teraa-S o UrEDAS (Urgent Earthquake Detection and Alarm System).

Schermata 2 La sicurezza degli Shinkansen

Questa tecnologia sfrutta diversi sensori sismici, posizionali in punti strategici lungo la costa, e lungo tutta la linea ferroviaria. I sensori posti in profondità, analizzano una caratteristica tipica di un sisma: i terremoti si suddividono in due fasi, la fase ad onde P e quella ad onde S. Il sistema analizza le onde P, che viaggiando più velocemente raggiungono prima il sensore, il quale ne analizza la lunghezza d’onda e la frequenza e riesce a determinare la portata del terremoto. Nel caso in cui questo terremoto superi una certa intensità, il sensore lancia l’allarme a tutte le centraline elettriche del tratto ferroviario, interrompendo istantaneamente l’alimentazione elettrica.

17 f1 La sicurezza degli Shinkansen

wave short zoom La sicurezza degli Shinkansen

Il treno proiettile, rilevando la mancanza di corrente, attiva in modo automatico i freni di emergenza, portando a fermare il treno nel giro di 70 secondi. Ovviamente più un treno è vicino all’epicentro e meno tempo avrà per fermarsi, ma fino ad oggi questa tecnologia ha permesso di anticipare ogni terremoto con circa 50 sec di anticipo dalla scossa principale. Un altro apparato fisso di sicurezza anti deragliamento, sono delle staffe ad L, poste accanto ad ogni ruota, che impedisce al treno di sganciarsi dalle rotaie. Inoltre, a completare la sicurezza di questi treni, esiste uno speciale treno proiettile che è sempre in servizio lungo tutto la tratta della JR, e che analizza ogni aspetto delle rotaie: la costante distanza tra loro, l’altezza dal terreno, la differenza di altezza tra le rotaie, ecc ecc. Questo treno computerizzato analizza ogni cm della tratta, e rilascia un rapporto dettagliato per eventuali manutenzioni, che dovranno essere eseguite anche solo se il rilevamento trova una differenza dai valori prestabiliti di mezzo…millimetro!!!! Buon viaggio!