Articolo già visitato

Lo shabu shabu, しゃぶしゃぶ, è una variante giapponese di un piatto di origini cinesi. Il nome del piatto è una parola onomatopeica derivante dal suono che emette la carne in fase di cottura, uno “swish swish”, che ovviamente è stato giapponizzato in shabu-shabu. Il piatto ha lo stesso stile dello sukiyaki, dove fette sottili di carne e verdure sono di solito servite con salse varie, ma lo shabu-shabu è considerato più gustoso e meno dolce rispetto al sukiyaki. Anche se è considerato tipicamente un piatto invernale, in realtà lo si consuma tutto l’anno.

Come si prepara

Shabu shabu

Fortunatamente si può provare a fare un valido shabu-shabu anche da soli, senza necessariamente andare in un ristorante giapponese. Fatevi tagliare un filetto di manzo a fettine sottilissime. Prendete e preparate la parte dura dei cipollotti, quella bianca, che abbia una lunghezza di almeno 5 cm, facendo bene attenzione di eliminare tutte le parti verdi. Tagliate a fette alcune carote, prendete da alcuni funghi solo la testa e tagliate le parti più tenere di un cavolo a listarelle. Manca solo più il classico cubetto di tofu che andrà tagliato in cubetti più piccoli a piacimento. Gli ingredienti principali sono tutti qua (altre verdure si possono aggiungere a piacimento, varia molto da chi lo prepara), ora manca che scegliate quali salse avere in cui immergere la carne e le verdure una volta bollite: se volete stare sul tradizionale, allora non potete farvi mancare della salsa di semi di sesamo, oltre ovviamente ad una ciotola di riso cotto al vapore.

shabu shabu

Molti utilizzano anche un uovo crudo, che poi sbattono in una ciotola a parte. A questo punto si passa alla cottura: dentro al contenitore dovrete far bollire dell'acqua, ma se ne avete la possibilità io vi consiglio di preparare la loro zuppa dashi, che si prepara con del kombu, le foglie d'alga. Una volta in ebollizione si immergono le verdure inizialmente, per far prendere altri gusti all'acqua o alla zuppa, e poi si immergono per pochi secondi le fettine di carne, facendole scorrere avanti e indietro nella pentola un paio di volte (così potrete anche sentire lo sfrigolio da cui prende nome il piatto 😀). La carne così cotta viene immersa nella ciotola con la salsa di semi di sesamo, o nella ciotola con l'uovo sbattuto e quindi mangiata. Una volta finita la carne e le verdure, il brodo che avanza viene solitamente mescolato assieme al riso, concludendo così il pasto. Provate e poi ditemi! 😀

Cuciniamo lo Shabu shabu 2017-07-26T10:32:52+00:00 Godai - 五代