Articolo già visitato

Tutti sanno che il Giappone è famoso per difendere il proprio patrimonio e le proprie tradizioni. Non sorprende quindi vedere le tonnellate di eventi in Giappone per onorare delle divinità religiose o commemorare qualche evento storico. Nel corso degli anni, molte celebrazioni annuali hanno attirato l’attenzione sia dei locali che dei turisti internazionali per la loro grandezza. Di seguito ci sono cinque delle tradizioni giapponesi più conosciute e interessanti che non invecchieranno mai e che continueranno ad essere l’orgoglio del Giappone!

Lanterne galleggianti

tradizioni giapponesi

Questa tradizione è conosciuta localmente come "Toro Nagashi", un evento che è spesso visto durante la vacanza giapponese dell'Obon. Secondo le credenze tradizionali giapponesi, l'anima di una persona cara torna al mondo vivente durante l'Obon. Le lanterne galleggianti vengono utilizzate simbolicamente per aiutare in qualche modo il cammino di ritorno delle anime nell'aldilà. Le lanterne galleggianti sono anche usate per commemorare eventi tragici come la bomba atomica di Hiroshima.

Dondo Yaki

tradizioni giapponesi

Viste le centinaia di divinità scintoiste che il Giappone adora, va da sé che la credenza nella buona sorte, ispirata al Buddha e a qualche divinità Shinto, è significativa. Questo è il motivo per cui oggetti vari e talismani per la fortuna vengono venduti in varie parti del paese, soprattutto in occasioni speciali. Dondo Yaki, comunemente noto come il dar fuoco ad oggetti fortunati, viene fatto nei templi a Gennaio, come pratica comune per incoraggiare i possessori a disfarsi dei vecchi talismani tenuti per tutto l'anno passato. Nella credenza giapponese infatti, porta sfortuna buttare i talismani. Quindi, bruciare questi oggetti serve a mandare via la sfortuna.

La prima alba dell'anno

tradizioni giapponesi

Il nuovo anno mette in scena un nuovo inizio per un sacco di persone e i giapponesi celebrano questo nuovo inizio ammirando la prima alba del nuovo anno, quello che chiamano "Hatsuhinode". Il primo Gennaio molte famiglie giapponesi si svegliano presto per assistere all'alba. Molti la festeggiano in gruppi preparando un tradizionale banchetto di prima colazione giapponese. Anche riti e varie attività accompagnano questa celebrazione.

Hina Nagashi

tradizioni giapponesi

A dimostrazione che la fortuna e la sfortuna in Giappone sono davvero prese sul serio, vediamo un'altra tradizione in merito, ovvero l'Hina Nagashi. Hina Higashi, o bambole galleggianti, è una pratica comune svolta nel giorno delle ragazze in Giappone. In questo caso le bambole tradizionali giapponesi vengono gettate in mare o nei fiumi. Si dice che la sfortuna possa essere trasferita dalle bambine alle bambole, e quindi mandare via quelle bambole è un metodo per sfuggire alla sfortuna.

Relazione Senpai-Kohai

tradizioni giapponesi

L'anzianità è qualcosa che ha un grande valore nella gerarchia giapponese. Questa gerarchia la si può trovare a partire dalla scuola fino all'ufficio. Gli anziani (senpai) sono destinati principalmente a diventare modelli di ruolo per i loro giovani (kohai). Questi ultimi, invece, si aspettano di svolgere compiti subordinati come parte del processo di formazione e affermazione del loro posto nel gruppo. Anche nell'antica gerarchia samurai, la dinamica senpai-kohai veniva rigorosamente rispettata.

Conoscere le tradizioni del Giappone vi apre anche ad alcune delle pratiche più interessanti che i giapponesi fanno, che sia per la credenza ad una religione o per il loro patrimonio culturale. Ci sono tonnellate di altre grandi cose che si possono vedere e apprezzare in occasioni speciali lungo tutto il Paese. Se potete, prendetevi un po' di tempo per osservare e parlare con i locali e sperimentare pratiche giapponesi autentiche durante il vostro soggiorno!

Viaggia con noi con i nostri GiappoTour.

5 tradizioni giapponesi che non invecchieranno mai 2017-09-11T09:17:57+00:00 Godai - 五代