Articolo già visitato

Sebbene la persona più importante in un santuario scintoista sia il Sacerdote (kannushi), quando si pensa allo Shinto, però, non possono non venire in mente anche le ragazze che presenziano alle cerimonie. Queste sono le Miko – 巫女. Il termine miko è difficile da tradurre: potrebbe essere tradotto come “fanciulla del santuario” o “vergine dell’altare“, forse il termine che più viene usato. Storicamente, le miko erano essenzialmente delle sciamane che scacciavano il male, che agivano come medium spirituali, che eseguivano danze sacre e altri atti che potrebbero essere comparati alla magia. Tuttavia, il loro ruolo di sciamane è stato notevolmente ridotto nei tempi moderni. Oggigiorno, queste giovani donne, sono presenti quasi in ogni santuario, e hanno il compito di aiutare i sacerdoti e vendere gli omikuji (i bigliettini della fortuna), gli omamori o le tavolette ema su cui scrivere le proprie preghiere.

Miko

Inoltre, indossano abiti tradizionali di colore bianco e altri colori brillanti come il rosso, l'arancione e il rosa. L'uniforme completa di una miko di solito comprende un hakama (la gonna pantalone tradizionale giapponese), della tunica bianca del kimono con grandi maniche, spesso orlate di rosso e associato ai tipici calzari giapponesi, i tabi, e un cappello a punta conosciuto come eboshi. Molte delle miko vengono formate alla religione scintoista per poi entrare in un santuario come volontarie o come lavoro part-time, mentre studiano al college o all'università.

Miko

Anche se lo shintoismo comprende sacerdoti donna, queste non sono le Miko. Quest'ultime non hanno l'autorità di un sacerdote, anche se in alcuni casi possono ricoprire alcuni incarichi di un chierico anziano in assenza del sacerdote del santuario.

Miko

Allora, da dove arrivano queste figure sciamaniche femminili? Ce lo dice la storia. La Regina Himiko fu una sciamana praticante che governò gran parte del Giappone dal 189 al 248. Himiko è ampiamente considerata come primo sovrano del Giappone. O meglio, il primo sovrano come persona realmente esistita, con tanto di prove a suffragio di ciò, e non frutto di dicerie o leggende varie. Lei è descritta nelle cronache cinesi del tempo come il sovrano di 100 tribù, in grado di ammaliare la gente con la magia e la stregoneria.

Miko Legend

Ci sono molte congetture e credenze sul fatto che sia proprio stata lei a fondare, o quanto meno influenzare, le tradizioni delle future miko. Himiko visse molto tempo prima che i giapponesi iniziassero a registrare documenti scritti, quindi non si può essere sicuri su che ruolo potrebbe aver giocato l'antica regnante, anche se è comunemente riconosciuta come la capostipite delle sacerdotesse dei santuari.

Miko - Il mondo segreto delle sacerdotesse scintoiste 2017-04-12T09:00:19+00:00 Godai - 五代