Valuta

La valuta giapponese è lo yen (円, en). Il cambio è molto variabile, mediamente però 1€ = 120yen. Verifica il cambio attuale.

Dove cambiare

E’ consigliabile cambiare l’euro in yen tramite la propria banca, facendone richiesta almeno 3 settimane prima della data di partenza. In alternativa, si può cambiare nei centri di cambio negli aeroporti internazionali (Narita o Kansai), nelle banche e negli uffici postali giapponesi.

Corrente

La tensione in Giappone è di 100 volt. E’ necessario quindi munirsi di appositi adattatori di corrente.

Documenti

Per entrare in Giappone occorre avere un passaporto in corso di validità. Non sono richiesti permessi di soggiorno o vaccini particolari da farsi in anticipo. Durante il volo, o in arrivo all’aeroporto, vi verranno fatti compilare due moduli validi come permesso di soggiorno turistico, dalla validità di 90 giorni.

Lingua

In Giappone si parla quasi solo ed esclusivamente giapponese. L’inglese è generalmente poco usato, viene parlato ad un livello base dagli albergatori, dai dipendenti di grandi centri commerciali e da alcuni addetti delle ferrovie. In generale, più ci si sposta al di fuori dei grandi centri urbani, e dalle mete più turistiche, e meno viene parlato l’inglese.

Metodi di pagamento

In Giappone è preferibile pagare sempre in contanti, ad esclusione degli hotel, outlet e grandi centri commerciali. In alternativa, sono accettate alcune carte di credito dei circuiti Mastercard, Visa e American Express. Molte carte di debito, invece, possono non essere accettate (Cirrus, Maestro ecc.). Per approfondire questo aspetto, vi suggeriamo di leggere questo articolo.

IC cards

In Giappone è possibile acquistare delle carte ricaricabili con cui pagare comodamente treni, metro, fare acquisti ai conbini e in alcune vending machine. Ogni regione ha una sua IC Card, ma la più usata e famosa e la Suica. Per approfondire questo argomento leggete questo articolo.

Banche

In Giappone le banche operano grosso modo come tutte le banche del mondo. E’ possibile accedervi per ritirare o cambiare dei soldi, specialmente negli ATM (sportelli automatici), ma le stesse operazioni e gli stessi sportelli ATM si possono trovare anche in molti conbini in tutto il paese, specialmente nei 7Eleven.

Poste

Anche le poste giapponesi funzionano come quelle italiane e anche qui si possono trovare sportelli ATM per pagare e/o ritirare contanti.

Clima

Il clima giapponese varia molto a seconda delle regioni. Le aree più a nord hanno inverni freddi con abbondanti nevicate, mentre le estati sono più fresche. Le zone più a sud hanno inverni miti ed estati calde. Nelle zone più centrali il clima è molto simile a quello del centro-sud Italia, inverni miti con estati calde ed afose, a causa della stagione delle piogge che avviene tra i mesi di maggio e giugno.

Quando andare

Le stagioni migliori per visitare il Giappone sono in primavera, per la fioritura dei ciliegi e in autunno per il foliage degli aceri. Per approfondire l’argomento leggete questo articolo.

Eventi

Oltre al calendario delle festività annuali, in Giappone ogni regione ha uno o più matsuri durante il corso dell’anno. Per approfondire questo argomento leggete questo articolo.

Cellulari

In Giappone non esiste la rete GSM, quindi i cellulari più datati non funzioneranno. Per la connessione dati è possibile noleggiare una SIM dati usa e getta, oppure noleggiare un cellulare giapponese, ad un costo medio di 200/500 yen al giorno. Le più grandi società di telefonia mobile giapponesi sono NTT DoCoMo, KDDI e Softbank.

Internet

In Giappone ci sono molteplici modi per collegarsi ad Internet. Tutti gli hotel forniscono gratuitamente la connessione via cavo o WiFi. Molte reti WiFi sono libere nelle stazioni JR e in alcuni centri commerciali, fast food e in molti altri luoghi pubblici. Ma il modo più comodo per essere sempre connessi è quello di noleggiare un Pocket Wifi. Per approfondire di più questo argomento leggete questo articolo.

Sistemazioni

Il Giappone offre svariate tipologie di sistemazioni, sia per chi vuole risparmiare, che per chi vuole soggiorni di lusso. E’ possibile scegliere tra: classici hotel all’occidentale; tradizionali locande chiamate ryokan; ostelli e piccole guest house; brevi soggiorni presso templi e santuari; capsule hotel. Per chi vuole utilizzare le notti per gli spostamenti più lunghi, ci sono anche molti servizi di bus notturni. Per approfondire questo argomento leggete questo articolo.

Bagagli

Il Giappone è un paese dagli spazi limitati. E’ quindi consigliabile viaggiare il più leggeri possibile, evitando le valige più voluminose in quanto la maggior parte dei treni non fornisce spazio per i bagagli ingombranti. Esistono servizi di consegna dei bagagli a domicilio, molto utili se ci si sposta molto e non si vuole sempre trascinarsi dietro le valigie. Per approfondire questo argomento leggete questo articolo.

Mezzi di trasporto

Il Giappone ha una rete di trasporti pubblici capillare. E’ praticamente possibile raggiungere tutte le località principali utilizzando i puntuali mezzi di trasporto su ruote (treni e bus), oppure utilizzando le numerose compagnie low cost per dei voli interni. Infine, è possibile, previa verifica di patente internazionale, affittare delle auto per raggiungere i luoghi meno accessibili.

Aerei

Alcune compagnie aeree giapponesi offrono speciali biglietti e carnet di viaggi prenotabili solo dall’estero, prima di raggiungere il suolo giapponese. Questi voli interni a basso costo permettono di raggiungere le destinazioni più lontane come le isole di Okinawa o dell’Hokkaido.

Auto

Per poter affittare un’auto in Giappone è necessario essere possessori di un patente di guida con permesso internazionale (IDP) che deve essere richiesto prima di arrivare in Giappone. Quando si affitta un’auto è consigliabile sapere con precisione il numero di ottani del carburante usato, in modo da non sbagliare a fare rifornimento.

Bici

In alcune aree meno urbane e affollate, o anche nella stessa Kyoto, è spesso consigliabile affittare una bici per spostarsi. Molti hotel e ryokan offrono questo tipo di servizio in modo gratuito, in altri casi è possibile affittare una bici ad un costo approssimativo di 1000 yen al giorno. Per approfondire questo argomento leggete questo articolo.

Bus

Esistono diverse tipologie di bus: quelli urbani, quelli per le lunghe tratte (chiamati highway bus) e i bus notturni. I bus possono essere presi previa prenotazione (per le ultime due tipologie) oppure pagando direttamente in contanti, o tramite IC cards all’interno dei bus stessi.

Treni

I treni sono il mezzo di trasporto più utilizzato in Giappone. Ci sono moltissime tipologie di treni, dai metro, a quelli ordinari, agli espressi, ai super-espressi, fino agli Shinkansen. Esistono svariate compagnie che gestiscono la fitta rete ferroviaria, ma la principale è la Japan Rail, per la quale è possibile avvalersi di speciali pass settimanali acquistabili solo dai non residenti in Giappone. Per approfondire questo argomento leggete questo articolo.

Viaggiare con i bambini

Il Giappone è un paese adatto a tutte le età. I bambini fino ai 12 anni sono agevolati in molte tariffe, sia nei trasporti, che negli ingressi a musei, templi e santuari che negli hotel. Essendo il Giappone il paese con il minor tasso di criminalità al mondo, è anche uno dei più sicuri per un viaggio con i bambini.

Viaggiatori con disabilità

Il Giappone è un paese molto attento alle problematiche delle perone diversamente abili. Specialmente nei grandi centri urbani ci sono tutte le comodità e le soluzioni ad hoc per chi si deve spostare in carrozzina o per i non vedenti. Chi deve prendere i mezzi di trasporto viene aiutato dai vari addetti delle stazioni dei treni e/o della metro, così come dagli autisti degli autobus. Esistono anche servizi taxi speciali e auto a noleggio per chi utilizza una sedia a rotelle.

Emergenze sanitarie

In Giappone non esistono i medici della mutua. Per ogni esigenza ci si deve rivolgere agli ospedali e ai pronto soccorso. Visto il costo alto della sanità giapponese, è sempre consigliabile munirsi di un’assicurazione medica prima di arrivare in Giappone. Per approfondire questo argomento leggete questo articolo.

Terremoti e tsunami

Il Giappone è situato sopra diverse placche continentali e oceaniche che si incontrano. Questo da luogo a frequenti terremoti, il più delle volte di medio-bassa intensità. Ad ogni modo, tutti gli edifici in Giappone, specialmente nelle grandi città, sono costruiti con criteri antisismici rigidi che li rendi sicuri da crolli fino ad intensità altissime. Nel caso che un terremoto avvenga nel fondale marino, c’è la possibilità che si generino degli tsunami. In questi casi è sempre bene contattare l’Ambasciata Italiana in Giappone per segnalare la propria posizione e richiedere supporto.

Ambasciata italiana

L’Ambasciata italiana si trova a Tokyo, 2-5-4 Mita, Minato-ku 108-8302. Tel. +81 (0)3-3453-5291, Email:ambasciata.tokyo@esteri.it

Polizia

In Giappone esistono molti posti di Polizia, chiamati Koban, a cui rivolgersi per ogni emergenza. I poliziotti dei Koban vengono spesso interpellati anche solo per richiedere indicazioni stradali. Per approfondire questo argomento leggete questo articolo.

Etichetta

Il Giappone è pieno di usanze ed etichette sociali molto differenti dalle nostre. Per evitare di recare offesa ai giapponesi è bene informarsi su cosa fare e non fare e su come comportarsi sul suolo nipponico. Per approfondire questo argomento leggete questo articolo.

Onsen

Il Giappone, grazie ai suoi numerosi vulcani, è una fucina di sorgenti termali, chiamate onsen. Fare il bagno in una onsen è una delle cose più rilassanti che potrete fare in Giappone. Purtroppo però ci sono alcune restrizioni nei confronti di chi ha tatuaggi e ci sono delle regole ben precise da rispettare. Tra queste è bene sapere che prima di immergervi in una vasca, dovrete lavarvi per bene tutto il corpo, in modo da togliere le impurità e non inquinare l’acqua delle vasche termali. Per approfondire questo argomento leggete questo articolo.