Articolo già visitato

Fare un viaggio in Giappone vuol dire, per forza di cose, viaggiare in treno. Anche se avete intenzione di noleggiare un’auto per tutto il tempo, vi troverete comunque a dover prendere almeno un treno, da o per l’aeroporto e per spostamenti lunghi. In particolare, nelle grandi città come Tokyo, Osaka e Nagoya, i treni sono una gran parte della vita giapponese, e per molti sono il principale mezzo di trasporto. Il bello di questi mezzi, che siano treni proiettile, trenini locali o metropolitane, è che sono puliti, sicuri, e (solitamente) puntualissimi. Prendere un treno in Giappone non è troppo difficile, ma può essere un po’ scoraggiante in un primo momento a causa del gran numero di linee ferroviarie, la folla delle ore di punta, e le biglietterie automatiche che a volte possono essere complicate. Questo articolo punta a farvi da guida su come prendere i treni in Giappone e ad aiutarvi a sfruttarli al massimo durante il vostro viaggio.

Come acquistare i biglietti

Come usare i treni in Giappone

La prima cosa che dovete fare è, ovviamente, acquistare un biglietto valido per il viaggio. Ci sono diversi modi per farlo, ma per ora concentriamoci sulle macchinette automatiche che troverete davanti alle barriere di ingresso ai binari. Alcune macchine, quasi tutte ormai, hanno la doppia lingua, giapponese e inglese, quindi iniziate con il selezionare la lingua inglese. Se si acquista un biglietto locale (non un biglietto per un treno espresso o proiettile), date un'occhiata alla mappa che di solito si trova sopra le biglietterie automatiche. Trovate la destinazione che desiderate raggiungere e leggete il numero che si trova al di sotto di essa. Questo è il prezzo del biglietto. Sulla macchinetta selezionate l'importo appena visto, inserite il denaro e ritirate il piccolo biglietto che uscirà dalla biglietteria automatica. Inserite questo biglietto nella barriera d'ingresso e ritiratelo appena più avanti. Assicuratevi di ritiralo perché ne avrete bisogno di nuovo quando arriverete a destinazione.

Suggerimenti:

Assicuratevi di sapere bene dove state andando e di capire bene qual è il costo della tratta PRIMA di avvicinarvi alle macchinette per fare il biglietto. Questo per educazione e non far attendere chi è dietro di voi e sta aspettando. Assicuratevi anche di acquistare il biglietto dalla macchina corretta! Alcune stazioni più grandi come Shinjuku hanno diverse linee (JR, metro ed altre private ad esempio), e ogni linea ha un suo ingresso con una propria serie di macchinette automatiche. Controllate bene quindi. Se non riuscite a trovare la destinazione sulla mappa, o non c'è a disposizione una mappa in inglese, il trucco è quello di acquistare il biglietto più economico disponibile e poi, una volta arrivati a destinazione, dirigersi direttamente verso le macchinette "Fare Adjustment" per regolare il biglietto. Se avete acquistato il biglietto sbagliato, non dovrete far altro che inserirlo e aggiungere la differenza tra il costo del biglietto e il corretto costo della tratta effettuata.

Come ottenere una carta prepagata

Come usare i treni in Giappone

Ora che vi ho spiegato il modo più complesso, vediamo quello più rapido e semplice, ovvero quello di acquistare una IC Card come la Suica, la PASMO o l'ICOCA. Queste carte possono essere utilizzate per viaggiare velocemente e facilmente tra le stazioni. Queste vi permetteranno di saltare l'acquisto dei biglietti e anche di non preoccuparvi di capire qual è il costo della tratta che andrete a percorrere. Tutto quello che dovete fare è passare la carta sopra il lettore magnetico ed entrare e uscire dalle stazioni. Queste IC Card possono essere acquistate presso la maggior parte delle stazioni, nello stesso posto in cui si acquistano i biglietti. Il costo iniziale è di 500 yen (caparra) a cui dovrete aggiungere un'ulteriore ricarica di almeno altri 500 yen. Il denaro totale con cui acquisterete la carta, tolta la caparra, sarà utilizzato come credito per pagare i vostri spostamenti. È possibile controllare sempre l'ammontare del vostro credito residuo in qualsiasi momento, o in una macchinetta automatica o sui display delle barriere di ingresso o uscita delle stazioni.

Suggerimenti:

Un'altra cosa furba di queste carte è che si possono usare anche in vari negozi, nei conbini e con molti distributori automatici. Di fatto è quasi come avere una carta di credito ricaricabile. Se starete per un paio di settimane in Giappone, e contate di fare molti spostamenti, vi consigliamo di ricaricare la carta con almeno 5.000 yen. In questo modo, passerà un po' di tempo prima che abbiate bisogno di ricaricare la carta e avrete comunque una buona cifra anche per usarla per fare acquisti, se necessario.

Andare da A a B

Come usare i treni in Giappone

Ora che avete il biglietto o una carta ricaricabile, è il momento di prendere il treno per la vostra destinazione. È possibile reperire una mappa nella maggior parte delle stazioni e, spesso, queste saranno disponibili anche in inglese. Se la vostra destinazione è sulla stessa linea della stazione di partenza, non è troppo difficile, basta raggiungere la piattaforma corretta e salire a bordo del treno. Tuttavia, se si deve cambiare treno, potrebbe essere un po' più difficile. Se siete in una città e siete in possesso della mappa dei treni (in alternativa potreste scaricarvi un PDF direttamente dai siti web delle reti ferroviarie), verificate bene qual è la stazione in cui occorre cambiare. Ogni stazione avrà un codice solitamente così composto: una lettera (che rappresenta la linea) e un numero (che rappresenta il numero della fermata della linea). Per esempio, cosa fare se si vuole andare da Naka-Meguro a Yoyogi? Naka-Meguro si trova sulla linea Hibiya, ma la stazione di Yoyogi è sulla linea Yamanote. Per prima cosa cercate quale stazione, o stazioni, possono collegare Naka-Meguro e Yoyogi. In questo caso si tratta della stazione di Ebisu. Ad Ebisu, infatti, transitano entrambe le linee. Quindi non dovrete far altro che scendere ad Ebisu, seguire le indicazioni, che sono sempre ben chiare e presenti, che vi condurranno sulla linea Yamanote della JR.

Suggerimenti:

Quando gli spostamenti vanno su distanze più lunghe, ma senza la necessità di prendere uno shinkansen, potreste ritrovarvi a prendere dei treni Express o Limited Express. In questo caso è bene fare attenzione a quale sia effettivamente il treno che dovrete prendere. Diciamo che ad esempio volete raggiungere il monte Takao da Tokyo. La compagnia ferroviaria Keio offre il collegamento tra Shinjuku e la stazione di Takao, ma ci sono due tipi di treno che percorrono la stessa tratta, uno locale, che ferma a tutte le stazioni e che quindi impiega molto tempo, e un espresso che ferma solo alle stazioni più grandi e che quindi ci mette decisamente meno. Entrambi i treni si prendono sulla stessa banchina ferroviaria, quindi va prestata attenzione a prendere quello corretto.

App utili

Come usare i treni in Giappone

Se si dispone di un telefono cellulare con connessione Internet, o se avete un Pocket Wi-Fi, potrebbe essere comodo e facile usare un'applicazione o un sito web, piuttosto che una mappa cartacea, per viaggiare in treno. Alcune applicazioni utili e siti web includono NAVITIME, Ekispert, Hyperdia e Google Maps ovviamente. Scaricatele prima del viaggio e provatele per capire quale sia quella che fa più al caso vostro.

Bene, detto questo speriamo che ora gli spostamenti in treno possano crearvi meno problemi. Con una carta ricaricabile, la giusta app, una corretta e preventiva programmazione vedrete che in pochi giorni sarete in grado di utilizzare i treni quasi come un giapponese.

Come usare i treni in Giappone - Le cose da sapere, suggerimenti utili e app 2017-05-15T08:30:18+00:00 Godai - 五代