Articolo già visitato

Se avete visitato il Giappone almeno una volta, saprete benissimo che il modo più veloce per spostarsi, anche se non privo di difficoltà, è l’utilizzo dei treni. Ma se volete assaporare al meglio il Giappone, i suoi panorami, le sue vie più nascoste e la sua natura rigogliosa, usare una bici è una delle migliori scelte da farsi. Ma, naturalmente, ci sono delle regole importanti che si devono sapere prima di andare in bicicletta in Giappone. Vediamo cosa c’è da sapere.

Regole di base

Giappone in bici

Prima di tutto, ricordatevi che in Giappone si tiene la sinistra sulle strade. Mentre sui marciapiedi va fatta attenzione ai pedoni e bisogna guidare lentamente. Se non c'è una pista ciclabile, dovrete utilizzare le strade e fare ben attenzione al flusso del traffico veicolare. La bici deve avere i fari e le luci posteriori accesi durante le ore serali. Altra banalità, ma che è sempre meglio dire, è che è necessario rispettare i semafori e la segnaletica stradale.

Usare i marciapiedi

Giappone in bici

In Giappone è possibile andare in bicicletta sui marciapiedi se c'è un segnale stradale, o qualche altra indicazione, che dice di farlo. Se non c'è nessun cartello, solo i bambini al di sotto dei 13 anni sono ammessi alla guida di una bici sul marciapiede. Tuttavia, si possono utilizzare i marciapiedi quando ci sono circostanze inevitabili dovute alle condizioni del traffico.

Indossate un casco

Giappone in bici

Questa è una buona norma ovunque, anche in Giappone. Ad ogni modo, per legge, i bambini al di sotto dei 13 anni hanno l'obbligo di indossare il casco quando guidano una bicicletta. Se viaggiate con dei bambini al di sotto di questa età, è bene ricordarsi di fargli indossare il casco.

Divieti

Giappone in bici

- Andare in bicicletta dopo aver bevuto alcolici è vietato.
- Andare in due su una bicicletta è vietato (a Nagano, tuttavia, sono ammessi i tandem).
- In alcune zone è vietato andare in bicicletta mentre si tiene in mano un ombrello (cosa tipica durante la stagione delle piogge).
- Parlare al telefono o ascoltare musica mentre si guida una bicicletta è vietato.
- Se non v'è alcun segnale che indica la possibilità di guidare la bici affiancati uno all'altro, non è consentito.
- Non portare la bici sui treni. Le bici andrebbero parcheggiate nelle stazioni ferroviarie, a meno che non si disponga di una bicicletta pieghevole, in quel caso si può portare sul treno, ma non nelle ore di punta.

Sanzioni

Giappone in bici

Qui ci sono alcune sanzioni previste nel caso in cui non si rispettino le regole di cui sopra:

- È possibile ricevere una multa massima di 50.000 yen (circa 420€) e/o tre mesi di carcere se si guida una bicicletta con i freni rotti, o se si guida pericolosamente.
- Per chi guida in stato di ebrezza si rischia una multa massima di 1 milione di yen (circa 8.300€) e cinque anni di carcere.
- Se guidate una bicicletta mentre usate un ombrello, si può ricevere una multa fino a 50.000 yen. È inoltre possibile ricevere la stessa multa in caso di guida mentre si ascolta musica o mentre si parla al telefono.
- Si può ricevere una multa di 20.000 yen (circa 160€) se si guida una bicicletta con un passeggero (con l'eccezione per bambini di età inferiore ai 6 anni). Stessa multa anche in caso si guidi affiancati ad un'altra bicicletta ove non consentito.
- Se non si utilizzano i fari e le luci posteriori di notte, è possibile ricevere una multa fino a 50.000 yen.
- È possibile ricevere una multa di 50.000 yen se non rispettate i semafori.

La sicurezza

Giappone in bici

Anche se è noto che il Giappone ha uno dei più bassi tassi di criminalità al mondo, è meglio legare o bloccare la bici. I giapponesi di solito usano dei piccoli blocchi che sono costruiti nelle ruote delle loro bici. Vi consigliamo anche di suonare il campanello per far sapere ai pedoni il vostro arrivo, e non dimenticate di moderare la velocità in loro presenza. In caso di incidente, vi ricordiamo che per chiamare un'ambulanza dovrete comporre il 119, mentre per chiamare la polizia dovrete comporre il 110.

Parcheggiare la bici

Giappone in bici

Si possono trovare molti parcheggi per le biciclette in Giappone. Parcheggiate le bici in questi luoghi preposti. Alcuni di questi parcheggi sono gratuiti, altri invece sono a pagamento. Fate attenzione a dove parcheggiate perché è possibile beccarsi una multa se si parcheggia la bicicletta al di fuori dei regolari parcheggi, specialmente nelle grandi città.

A proposito di questo argomento, c'è un bellissimo documentario fatto su tre ciclisti alle prese con un giro del Giappone in bici: 3500 km in 43 giorni. Il tour fu fatto anche con uno scopo benefico. Infatti, questo tour su due ruote, venne fatto ad un anno dal devastante terremoto e tsunami del marzo 2011, con l'intento di raccogliere fondi per la popolazione.

Giappone in bici - Le regole di base, i divieti, le sanzioni e i suggerimenti sulla sicurezza 2017-05-10T08:30:54+00:00 Godai - 五代